L’Algeria partecipa alla Conferenza Internazionale sulle energie rinnovabili organizzata da RES4Med e Africa – ENEL / Roma

L’Algeria ha partecipato ai lavori della Conferenza Internazionale sulle energie rinnovabili organizzata da RES4 Med e l’Africa a Roma il 22 giugno 2018 nella sede di ENEL.

Nel suo discorso, Sua Eccellenza Ambasciatore Abdelhamid SENOUCI BEREKSI ha sottolineato l’importanza strategica della cooperazione energetica tra l’Algeria e Italia che rappresenta, realmente, il risultato di una continuità storica dei legami tra i due paesi dall’epoca romana.

L’Ambasciatore ha indicato che le imprese italiane nel campo energetico sono le imprese più importanti in Algeria, citando il Gasdotto che collega Algeria e la Spagna passando per il Marocco, così come quello che collega Algeria e l’Italia passando per la Tunisia. Questi due gasdotti che hanno un significato geografico che conferma al tempo stesso l’integrazione regionale, continentale e mediterranea, adottata dall’Algeria dalla sua indipendenza, ha aggiunto.

Ha, anche, espresso il suo sostegno per il tema di questa Conferenza ”Appelo per Africa: Permettere i Progetti Sostenibili “finché questi progetti conformano ai programmi dell’Algeria e potrebbero servire i paesi dell’Africa in termini dello sviluppo in tutti i campi.

Dal canto suo, il Presidente Direttore Generale di SkTM, filiale di SONELGAZ, il Sig Chahar Boulakhras in qualità di rappresentante del Ministro dell’Energia ha rievocato il potenziale che possiede l’Algeria nel campo delle energie rinnovabili, così come il programma ambizioso elaborato del Governo algerino destinato alla realizzazione dei futuri progetti in questo campo.

Ha anche abbordato l’importanza dei testi giuridici promulgati dal Governo algerino e gli organi di regolazione nominate per il seguito, la realizzazione e la valutazione e questo, in funzione della strategia algerina in questo campo.

È da notare che questo evento ha visto la partecipazione di un livello rappresentativo importante sull’esempio del Ministro di etiope dell’Energia, del Ministro kényan dell’elettricità, del Presidente di ENEL e del Direttore Generale degli Affari Globali del Ministero italiano degli Affari stranieri e della cooperazione internazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.