Il partenariato tra Sonatrach e il gruppo Eni

Fonte: quotidiano Al-Khabar

L’Amministratore Delegato del gruppo italiano Eni, Claudio Descalzi, ha dichiarato a margine dell’evento tecnico scientifico «11esime giornate scientifiche e tecniche (JST 11)», organizzato da Sonatrach dal 16 al 19 aprile nel Centro Convention di Oran (CCO), che «le potenzialità dell’Algeria per la produzione di gas sono “promettenti”».

 

L’AD di Eni ha confermato che l’Algeria ha riserve residue accertate pari a 4.500 mld di metri cubi, oltre ai circa 21 mila mld di metri cubi di risorse tradizionali e non tradizionali (petrolio e gas di roccia), sottolineando che l’Algeria ha anche uno dei più grandi campi di energia solare del mondo, grazie alla sua posizione geografica che la rende in grado di coprire le esigenze delle due sponde del Mediterraneo e di giocare un ruolo chiave nella diversificazione delle fonti energetiche.

Durante il suo intervento, Claudio Descalzi ha sotolineato che “la società stabilirà in collaborazione con Sonatrach la prima centrale solare nel sud dell’Algeria a luglio, precisando che produrrà 10 megawatt di elettricità.

A margine della conferenza, il Presidente Direttore Generale di Sonatrach, Abdelmoumen Ould Kaddour e l’Amministratore Delegato della compagnia italiana Eni, hanno firmato tre accordi di alto livello.

Il primo accordo  riguarda la costruzione di un gasdotto che collega due unità di produzione  del bacino di Berkine, nel sud del paese, Lajmat Bir Roud (BRL) e Menzel Lejmat East (MLE). Il gasdotto sarà completato da una filiale di Sonatrach nel 2018 e sarà operativo nel 2020.

Il secondo documento è un accordo di sinergia e di principio di negoziazione per raggruppare le competenze di queste due unità. Le due compagnie petrolifere si attiveranno insieme per ridurre i costi dei diversi lavori di manutenzioni e di altri lavori. Questa transazione mira a ridurre i costi fino a  50 milioni di sollari US all’anno.

Il terzo accordo riguarda il proseguimento dello sviluppo nel settore Ricerca e Sviluppo, nell’ambito delle azioni di partenariato tra le sue parti, in particolare nel campo delle energie rinnovabili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.