Messahel in visita in Bulgaria, Serbia e Croazia

Il Ministro degli Affari Esteri Abdelkader Messahel, ha effettuato dal 23 al 26 marzo un visita ufficiale in Bulgaria, Serbia e Croazia, su invito dei suoi omologhi dei tre paesi.

In questi tre paesi, Messahel ha consegnato un messaggio di amicizia e la considerazione del Presidente della Repubblica al suo omologo bulgaro, serbo e croato. La visita è stata l’occasione per il capo della diplomazia algerina di discutere con la sue controparti, del rilancio del dialogo politico ad alto livello e del partenariato economico tra i due Paesi.

Il Ministro degli Affari Esteri Abdelkader Messahel ha incontrato il 23 marzo 2018 a Sofia (Bulgaria) il suo omologo bulgaro, Ekatrina Guecheva-Zaharieva.

Questa visita, la prima di un ministro degli affari esteri dopo ìmolti anni, è stato un “highlight” nelle relazioni algerino-bulage e un’adeguata opportunità per rilanciare il dialogo politico bilaterale e rafforzare la cooperazione tra i due Paesi in vari campi.

In questo contesto, i due Ministri hanno accolto con favore il livello dei legami politici storici tra i due Paesi, esprimendo la loro volontà di rafforzarli ulteriormente con delle visite ufficiali di alto livello.

Messahel si è congratulato con il Sig. Guecheva-Zaharieva per la Presidenza dell’Unione Europea della Bulgaria dal gennaio 2018 e ha espresso il desiderio di vedere questa Presidenza contribuire al rafforzamento dei legami tra l’Algeria e l’UE.

I due Ministri hanno effetuato, in questa occasione, una valutazione globale della cooperazione bilaterale con un’attenzione particolare sulle varie opportunità offerte dai mercati di entrambi i paesi e sulla necessità di accompagnare le comunità di affari algerina e bulgarao valorizzando le opportunità a beneficio di entrambi i Paesi.

Il Ministro Abdelkader Messahel è stato ricevuto anché dal Presidente bulgaro Rumen Radev, al quale ha trasmesso un messaggio di amicizia e di stima del Presidente della Repubblica Abdelaziz Bouteflika.

Il presidente Radev ha espresso soddisfazione per la qualità delle relazioni amichevoli tra Algeria e Bulgaria, sottolineando che questa visita dovrebbe “gettare le basi per una maggiore cooperazione” tra i due paesi in vari settori.

Durante questa visita, il Minsitro Messahel è stato ricevuto dal presidente dell’Assemblea nazionale bulgara, la Sig.Tsveta Valcheva Karayancheva.

L’incontro si è concentrato sulle relazioni bilaterali, in particolare nel settore della cooperazione parlamentare. In questo contesto, entrambe le parti hanno accolto con favore l’istituzione nel 2015 di un gruppo parlamentare di amicizia Algeria-Bulgaria.

Le due parte hanno anche discusso de questioni regionali e internazionali di interesse comune, compresa la proliferazione di epidemie, di crisi e di  tensioni. Sono stati discussi anche problemi riguadanti l’immigrazione, l’antiterrorismo, l’estremismo violento e la criminalità organizzata.

Nel sua visita nella Repubblica di Serbia, il 24 marzo 2018, Messahel è stato ricevuto dal Primo Ministro Ana Brnabic. L’incontro si è concentrata sulle relazioni bilaterali e sui modi per rafforzarle. In questo contesto, le due parti hanno fatto riferimento al referente storico dei legami algerino-serbe che dovrebbero ispirare lo sviluppo dei legami di cooperazione tra i due Paesi.

Le parte hanno inoltre sottolineato la necessità di esplorare insieme tutte le opportunità di cooperazione da entrambe le parti per migliorare il livello degli scambi economici e commerciali.

Il Primo Ministro serbo ha espresso la sua soddisfazione per la qualità della cooperazione militare tra i due paesi e il desiderio di vedere questa cooperazione rafforzata e diversificata ulteriormente.

Alla conferenza stampa organizzata con il Ministro Abdelkader Messahel, il Ministro degli Affari Esteri serbo, Sig. Ivica Dacic ha dichiarato oggi che l’Algeria è un paradiso di pace e di sviluppo nella regione, grazie alla lungimiranza e alla guida del Presidente Abdelaziz Bouteflika.

A questo proposito, si è soffermato sugli sforzi e l’esperienza dell’Algeria nel campo della de-radicalizzazione e della lotta contro il terrorismo e l’estremismo violento, che dovrebbe ispirare i Paesi che hanno difficoltà nell’affrontare tali sfide.

Il capo della diplomazia algerina è stato ricevuto dal Presidente della Repubblica di Serbia, Alexandar Vucic, al quale ha trasmesso un messaggio di amicizia e di considerazione del Presidente della Repubblica Abdelaziz Bouteflika.

Il Presidente Vucic ha espresso la sua ammirazione per il Presidente della Repubblica, Abdelaziz Bouteflika, sottolineando che è rispettato dalla Serbia, dal popolo serbo e da tutti i popoli che aspirano alla libertà. Il presidente ha anche elogiato le politiche di sviluppo dell’Algeria che hanno dimostrato la lungimiranza del Presidente della Repubblica.

Sig. Messahel, da parte sua, ha affermato che la sua visita in Serbia fa parte di questo stesso desiderio di ripristinare il rapporto algerino-serbo con la sua dimensione strategica ispirata alle relazioni storiche tra i due Paesi.

Alla fine della sua tournée, il Ministro degli Esteri Abdelkader Messahel è stato ricevuto lunedì 26 marzo 2018 a Zagabria da Kolinda Grabar-Kitarović, Presidente della Repubblica di Croazia, a cui ha trasmesso un messaggio di amicizia e considerazione del Presidente della Repubblica, Abdelaziz Bouteflika.

Il Presidente croato ha accolto con particolare favore la qualità delle relazioni tra i due Paesi e ha espresso la sua volontà di rafforzarlr ulteriormente, in particolare attraverso un dialogo prolungato e una cooperazione economica più stretta e più diversificata.

Da parte sua, il Sig. Messahel ha detto che la sua visita fa parte dello stesso desiderio di vedere le relazioni algerine-croate vivere una “nuova dinamica”, al culmine delle potenzialità che due paesi.

Messahel ha parlato anche con Marija Pejčinović Burić, Vice Primo Ministro, Ministro degli Affari Esteri. In questa occasione, i capi della diplomazia dei due Paesi hanno effettuato una valutazione complessiva dello stato delle relazioni bilaterali. A tale riguardo, hanno sottolineato la loro volontà comune di rafforzare ulteriormente la cooperazione bilaterale e di diversificarla.

Il Sig. Messahel ha anche ricordato la costante posizione algerina di sostegno a soluzioni politiche basate sul dialogo, senza interferenze esterne e nel rispetto per le scelte dei popoli, la sovranità e l’integrità degli Stati.

Alla fine dei colloqui, Messahel e il Ministro della cultura croato Nina Obuljen Korzinek hanno firmato un accordo sulla cooperazione culturale.

Il capo della diplomazia algerina è stato ricevuto dal presidente del parlamento croato, Gordan Jandroković. La discussione si è concentrata sul rafforzamento delle relazioni bilaterali, con attenzione particolare alla cooperazione parlamentare.

Messahel e Jandroković hanno evidenziato il prezioso contributo della diplomazia parlamentare nel rafforzamento dei legami tra Algeria e Croazia sottolineando che gli scambi parlamentari e il gruppo di amicizia istituito nel 2015 costituiscono altrettanti punti di forza per il consolidamento dei legami bilaterali e delle relazioni amichevoli tra la popolazione algerina e quella croata.

Il Ministro Messahel, è stato anche ricevuto dal Primo Ministro della Repubblica di Croazia, Andrej Plenkovic. I colloqui hanno riguardato in particolare le relazioni bilaterali e le prospettive per il loro sviluppo, in particolare in campo economico.

A tale riguardo, entrambe le parti hanno sottolineato il loro impegno a rafforzare la cooperazione algerina-croata, in particolare attraverso l’orientamento di questa cooperazione verso mercati di nicchia come l’energia, il turismo, l’agricoltura e l’industria.

 

Il Ministro degli Affari Esteri incontra i membri della comunità algerina residenti
 in Bulgaria - Serbia - Croazia:

A margine di queste visite, il Sig. Messahel ha incontrato membri della comunità nazionale residente in Croazia, Bulgaria e Serbia, evocando il ruolo che possono svolgere nello sviluppo e nel contributo nazionale.

Rivolgendosi alla comunità nazionale all’estero, il Sig. Messahel ha ribadito lo speciale interesse che il Presidente della Repubblica Abdelaziz Bouteflika ha nutre per questa comunità, sottolineando che le decisioni prese dal Capo dello Stato in questo contesto, sono una testimonianza eloquente di quanto contribuiscono ad un approccio inclusivo e coerente a favore degli algerini che vivono all’estero.

Da parte loro, i membri della comunità algerina hanno espresso la loro “soddisfazione” per le prese in carico e per le loro preoccupazioni.

Allo stesso tempo, hanno espresso preoccupazione chiedendo per “una migliore comunicazione” sulle misure importanti nei loro confronti, quali il loro attaccamento al paese d’origine, l’Algeria, e sottolineando il loro impegno e pieno sostegno a favore dello sviluppo del paese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.