L’Ambasciatore partecipa al Forum economico sulle opportunità di investimento e le sfide in Algeria nella Repubblica di Malta

Sua Eccellenza Abdelhamid SENOUCI BEREKSI, Ambasciatore dell’Algeria a Malta, ha partecipato il 28 giugno 2018 al Forum organizzato dal Ministero maltese degli Affari Esteri e della Promozione del Commercio e dall’Organizzazione commerciale “Malta Economic” sulle opportunità e sfide di investimento in Algeria, alla presenza del Ministro Maltese degli Affari Esteri e dello Sviluppo del Commercio, Sig. Carmelo Abela, dell’Ambasciatore della Repubblica di Malta in Algeria, Sig.ra Philo Meli, di uomini d’affari maltesi, e con la partecipazione di una delegazione di alto livello di imprenditori algerini guidati dal Presidente della Camera algerina dell’Industria e del Commercio, Signor Mohammed Eid Ben Omar.

Durante l’incontro, dopo aver illustrato il clima e le opportunità di investimento in Algeria, l’Ambasciatore ha presentato le politiche economiche attuali volte a diversificare i settori economici ed i partner stranieri alla luce delle misure e degli incentivi previsti dalla nuova Legge sugli Investimenti, in particolare le garanzie concesse agli investitori stranieri.

Durante il suo discorso, il Ministro degli Affari Esteri maltese ha sottolineato la volontà del suo governo di sfruttare le opportunità di investimento concessi dall’Algeria, come testimonia l’organizzazione di queste riunioni periodiche, nell’ambito dell’integrazione tra l’economia dei due Paesi mediterranei, in risposta al desiderio delle due parti dimostrato in particolare durante le recenti visite in Algeria del Primo Ministro maltese e del Presidente della Repubblica di Malta.

Nel corso della discussione, gli operatori economici maltesi hanno confermato la loro volontà di investire e di avviare una collaborazione con i concessionari economisti algerini, nell’enorme potenziale dei settori economici, e ha sollecitato l’attivazione di una rotta aerea diretta tra l’Algeria e Malta, o la creazione di una linea marittima diretta, e di migliorare la comunicazione e di facilitare le procedure per il rilascio dei visti per gli operatori economici, i turisti e gli studenti dei due Paesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.