Il film “Fino alla fine del tempo” ha ricevuto il Golden Khindjar a Muscat (Oman)

Il film “Fino alla fine del tempo”, del regista algerina Yasmine Chouikh ha ricevuto Sabato il 31 marzo 2018 il “Golden Khindjar” Gran Premio del 10 edizione del Festival Internazionale del Film di Muscat (Oman) in aggiunta al prezzo di critica e quella della migliore performance maschile, annuncia il giornalista e membro della giuria Mohamed Allal sulla sua pagina Facebook.

Questo primo lungometraggio di Yasmine Chouikh, uscito nel 2017, ha tre premi al festival, che si è concluso sabato sera, tra cui la migliore performance maschile, assegnato all’attore e uomo di teatro Djilali Boudjemâa, che sta giocando a personaggio principale di questo film.

“Fino alla fine dei tempi” aveva anche ricevuto il Gran Premio del 3 ° Annaba Festival of Mediterranean Film tenutosi dal 21 al 27 marzo.

La giuria per la categoria cortometraggi, presieduta dal giornalista algerino Mohamed Allal, inoltre assegnato una menzione speciale al film “Lo prometto” del regista Mohamed Yargui più volte distinti a livello internazionale.

Questi due lavori premiati sono stati gli unici film algerini in concorso di questo festival.

Alla cerimonia di chiusura, il Festival Internazionale di Muscat film ha reso omaggio all’attrice algerina Chafia Boudraa che ha ricevuto un trofeo per tutti i suoi film, che ha dieci film tra cui “L’évasion de Hassan Terro “di Mustapha Badie (1974) e ” Hors la loi “di Rachid Bouchareb (2010).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *